Più di 800 anni di storia

La storia di Madulain inizia intorno al 1200. Scorri gli eventi più importanti di questo piccolo paese dell'Alta Engadina.

Ci sono varie ipotesi sull'origine del nome «Madulain»:

  • Madulene è derivato da Metallum in letteratura e associato alla precedente estrazione del minerale di ferro nel torrente Es-cha.
  • Medio Lacu significa «in mezzo ai laghi». Questa potrebbe essere un'altra spiegazione dell'origine del nome Madulain.

2002








Apertura del campo da golf Zuoz / Madulain

2002

1999

Apertura del servizio pubblico di autobus dell'Alta Engadina con l'integrazione dello scuolabus nei comuni di La Punt Chamues-ch, Madulain e
S-chanf

1999

1999

Apertura del traforo della Vereina 19,1 km e introduzione del servizio mezz'ora della FR a Madulain

1999

1999

Inaugurazione della prima linea in Engadina (La Punt – S-chanf con collegamento al paese di Madulain)

1999

1998

Apertura della casa vacanze Reka Chesa Engiadina (ex Chesa Raschér, Chesa Sur) con 16 appartamenti per le vacanze

1998

1998

Fondazione della Golf Zuoz AG

1998

1998

La società turistica Plaiv (TOP Engadin) e la società aziendale Plaiv (WOP) sono fondate dai comuni di La Punt Chamues-ch, Madulain, Zuoz e S-chanf

1998

1996

Costruzione di tombe ad urne nel cimitero

1996

1996








Costruzione e prosecuzione della "nuova" Alpstrasse a partire da circa 1960 m sul livello del mare. passando per Zuozer Boden fino all'Alp Es-cha Dadour

1996

1995

Abolizione del punto di raccolta del latte nella sala comunale. In estate, l'oleodotto continua a fornire il latte dall'Alp Es-cha Dadour all'ex locale di ricevimento del latte.
Il latte viene raccolto direttamente dai contadini. Ogni agricoltore raffredda il latte nel proprio contenitore di raffreddamento.
La popolazione può acquistare il latte direttamente dai contadini.

1995

1995

Contratto con Fondazione Parco Nazionale: Cessazione dei diritti di sfruttamento delle foreste del comune in Val Trupchun

1995

1995

Foresta / Eliminazione dei pascoli e piano di gestione forestale

1995

1995

Primo brunch di strada a Madulain al «Kulinarium» 5 di fronte al ristorante Colani con i migliori chef G. Stöhr, L. Rosenblatt, P. Graber e E. Hitzberger

1995

1994

Costruzione dell’edificio della fabbrica in sostituzione dell’edificio nitrurato e del magazzino dei vigili del fuoco

1994

1990

Progetto di selvicoltura. Costruzione della strada forestale Sur Chasté

1990

1989

Revisione e modifica della legge edilizia comunale e piani di zona / piani generali di progettazione Piani generali di sviluppo

1989

1989

Prima Coppa Colani, torneo di curling a Zuoz

1989

1987/1989








Acquisto e ampliamento di Chesa Strimer da parte degli architetti comunali Heinrich Bauder e Gianni Secchi

1987/1989

1987

Ampliamento e ampliamento della nuova strada alpina fino a circa 1960 m sul livello del mare.

1987

1987

Temporali caldi e violenti inondano l'Inn e l'Ova d'Es-cha; i vigili del fuoco comunali hanno arginato l'Ova d'Es-cha.

1987

1984

Realizzazione tangenziale, miglioramento e consolidamento merci

1984

1981

Nuova pavimentazione e illuminazione in Via da Baselgia

1981

1981

Diritto edilizio comunale e piani di zonizzazione / piani generali di progettazione e piani generali di sviluppo adottati dall'assemblea comunale

1981

1980

Costruzione dell'associazione fognatura La Punt - S-chanf

1980

1977-1980

Costruzione dell'impianto di depurazione di Furnatsch, dell'associazione delle acque reflue e del canale di trasporto dell'associazione Suot Funtauna Merla con i comuni di La Punt Chamues-ch, Madulain, Zuoz e S-chanf

1977-1980

1977

Nuova costruzione di un serbatoio d'acqua più grande a 1780 m sul livello del mare.

1977

1976

Apertura di Via Segantini sul versante sinistro della valle a circa 1880 metri sul livello del mare. da La Punt a Zuoz

1976

1974

Istituzione dell'associazione scolastica La Plaiv per la scuola media e media nei comuni di La Punt Chamues-ch, Madulain, Zuoz e S-chanf

1974

1974

Costruzione della strada forestale Pschaidas 1080m

1974

1973

Ampliamento della casa comunale, costruito nel ~ 1700, architetto Tino Walz

1973

1970

Inizio boom edilizio con condomini

1970

1968

Primo regolamento edilizio comunale adottato dall'assemblea comunale.

1968

1964

Costruzione del tubo idrante nel villaggio

1964

1961

Ultimo ampliamento del parco nazionale con la Val Trupchun, dove tra l'altro il comune Madulain con il dipartimento forestale 20 possiede una superficie forestale con una superficie di circa 41 ha.
Nel 1995 il contratto è stato rinnovato: indennità della Confederazione al Comune CHF 2400.00 all'anno

1961

1939

Madulain riceve un nuovo stemma comunale alla mostra nazionale di Zurigo

1939

1936

Trasferimento del cimitero sul terrazzo sovrastante la linea ferroviaria al limite sud-ovest del territorio comunitario, a ca.600 m dal confine del paese, in un bosco di larici chiaro

1936

1935-1938

Costruzione della “nuova” strada alpina

1935-1938

1913








Entra in esercizio la linea ferroviaria St. Moritz - Scuol

1913

1911








Costruzione della stazione ferroviaria di Madulain, ristrutturazione della facciata nel 1991

1911

1908

I bambini di Madulain frequentano la scuola di Zuoz

1908

1904

I bambini di Madulain frequentano la scuola a La Punt Chamues-ch

1904

1904

Scuola privata in casa Paulin Ratti (sotto la barriera RhB), frequentata da studenti provenienti da tutta l'Engadina

1904

1903








Costruzione della centrale elettrica di Madulain da parte della Bündner Kraftwerke Klosters

1903

1874

Flaz e Inn sono stati confinati da Punt Muragl a La Punt. Ciò aumenta il rischio di inondazioni da Madulain a S-chanf.

1874

1860

Trasferimento (nuova costruzione) dell'Engadinerstrasse tra La Punt - Madulain dalla riva destra alla riva sinistra dell'Inn

1860

1826

Locazione dell'Alp Prüna alla famiglia Orlandi: locazione fino alla morte della famiglia. Affitto: 2 pagnotte di formaggio. Più tardi CHF 255.90

1826

1793

Carta geografica di Conradin Colani di La Punt Chamues-ch e Madulain, piano della trama

1793

1790

Costruzione della Chesa Romedi a Madulain

1790

1643

Data più antica conservata oggi in una casa a Madulain

1643

1566

Gran parte della popolazione del villaggio è stata vittima della peste. Zuoz non permetteva più ai Madulainer di seppellire i loro morti nel cimitero di Zuoz. Dovevano essere seppelliti nel campo.

1566

1543

Commercio legale a S-chanf per uso forestale in Val Scarl e con Zuoz in Val Chamuera
Formazione della forma di proprietà speciale delle superfici forestali

1543

1543








Madulain lascerà definitivamente il comune di Zuoz

1543

1538-43

Divisione territoriale nell'Alta Engadina: Il "Cumoen Grand" è suddiviso in comunità di villaggio. I confini municipali stabiliti a quel tempo si applicano ancora oggi, ma Madulain rimane una fazione di Zuoz.

1538-43

1527

Introduzione della lingua scritta romanzesca Puter in Zuoz di Gian Travers, politico 1483-1563 "Chianzun da la guerra dal Chasté d› Müs "e 1552 Jachiam Bifrun, giudice, governatore traduttore della nuova tastiera (catechismo) in romanzo (Puter)

1527

1554

Introduzione della Riforma a Madulain

1554

1510

Completamento della chiesa tardo gotica da parte del maestro Bernhard von Puschlav
Ristrutturazioni 1672, 1745-1752, 1923, 1963, 1995

1510

circa 1420

Distruzione del castello doganale di Guardaval

circa 1420

1441 e 1454








Menzione di una chiesa di San Batrumieu (Apostolo di Gesù) sotto Madulain

1441 e 1454

1370

Prima menzione di una chiesa a Madulain

1370

1320

L'Alta Engadina era divisa in tre pleiv (parrocchie), ciascuna con un battistero:
Zuoz (S-chanf, Madulain, La Punt Chamues-ch)
Samedan (Bever, Samedan, Celerina e Pontresina)
St. Moritz (Silvaplana e Sils)

1320

1237-1251








Costruzione del castello doganale di Guardaval (dogana grande e piccola), Madulain dal vescovo di Coira, Volkard von Neuburg

1237-1251

circa 1200

Funzionamento di forni per la fusione dei metalli, reperti di scorie sull'Ova d'Es-cha

circa 1200
Torna su